Chiesa della Collegiata nel centro storico di San Quirico. ©María Calvo.Chiesa della Collegiata nel centro storico di San Quirico. ©María Calvo.

I viaggiatori che viaggiano in Toscana cercano un’Italia speciale, un’immagine da cartolina che di solito non esiste. Questo non vuol dire che il fascino sparisce, ma a volte l’immaginazione supera la realtà.

A San Quirico d’Orcia, però, è la realtà che supera l’immagine idealizzata. Questo piccolo villaggio nella valle omonima è incantevole. Forse lo è ancora di più per la mancanza di conoscenze in materia, non lo so, ma qualcosa di speciale tinge l’atmosfera. Forse è per questo che dal 2004 è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

La Val d’Orcia è uno dei luoghi più affascinanti della Toscana. Non essendo così popolare e turistica (lo è, ma meno) di Pienza e di altri luoghi della valle, è più sorprendente. La valle stessa è meno conosciuta della valle del Chianti (situata tra Firenze, Arezzo e Siena). Le sue piccole dimensioni, il suo centro armonioso, il muro che lo protegge, i suoi panorami, i suoi parchi, i negozi, i piccoli alberghi e le piazze fanno di San Quirico d’Orcia uno dei paesi della Toscana che ci piace di più.

A San Quirico troverete i paesaggi tipici della Toscana.Le lunghe file di cipressi, i campi coltivati che cambiano colore e circondano il villaggio, le tradizionali case di pietra in mezzo al nulla o dietro il muro che protegge San Quirico.

Horti Leonini, un parco da visitare con la macchina fotografica. ©Maria Calvo.Horti Leonini, un parco da visitare con la macchina fotografica. ©María Calvo.

Patrimonio e monumenti, cosa vedere.

Il villaggio ha diversi monumenti di interesse, anche se è l’insieme molto ben conservato che lo rende così interessante ed è per questo che appartiene al patrimonio dell’UNESCO.

I monumenti civili e religiosi in stile romanico, gotico e rinascimentale sono concentrati nel centro di quello che ancora oggi è un piccolo villaggio. La prima cosa che vediamo è un muro che circondano il centro e che risalgono al XII secolo. Ci sono diverse entrate, le più spettacolari delle quali sono le Porta dei Cappuccini (Porta dei Cappuccini) e la Nuovo cancello (Porta Nuova).

Tra le chieseTra le chiese, segnaliamo la Chiesa della Collegiata del XII secolo e la Collegiata di San Quirico, situata accanto al municipio.

La ricchezza della città si mostra anche in i vecchi palazzi per esempio l’Ospedale di Santa Maria della Scala, (del XIII secolo), o i palazzi Chigi Zondadari (barocco) e il Palazzo Pretorio.

Infine, non possiamo terminare la visita architettonica senza menzionare un piccolo gioiello, il Giardino Leonini o Horti Leonini. Un parco pubblico all’italiana progettato tra il XVI e il XVII secolo. Ha una forma di diamante ed è circondato da alte mura che incorniciano un bel giardino decorato con statue. Non dimenticate le vostre macchine fotografiche.

Una delle piazze più centrali di San Quirico d'Orcia. ©Maria Calvo.Una delle piazze più centrali di San Quirico d’Orcia. ©María Calvo.

Dove mangiare, bar, ristoranti e negozi.

Tutto il centro è monumentale, ma anche vivace. Piena di bar, panetterie, ristoranti e negozi che vendono prodotti regionali, non mancano i posti per mangiare o mangiare un boccone.

Tra i prodotti regionali ci sono formaggi, pasta, vini, olio d’oliva e anche artigianato in legno, per esempio.

Rilassarsi e godersi un ottimo caffè italiano su una terrazza è un altro piacere da non perdere.

Altri luoghi da visitare da San Quirico d’Orcia.

Se riuscite ad allontanarvi dal fascino di San Quirico dovreste visitare Pienza, Montalcino, Montepulciano, i graziosi villaggi della valle.

Nella valle dell’Orcia stessa, si dovrebbe andare a le stazioni balneari di Bagno Vignoni, Bagni di Filippo o Radicofani per godere delle acque termali e delle curiose forme che gli affioramenti di acqua calda hanno creato. Un po’ più a sud verso Grosseto si trova il Terme di Saturnia forse il più imponente.

Non lontano c’è Siena, le colline senesi, Arezzo o Volterra. E infine le spiagge della Maremma e di Grosseto, rendendo San Quirico un perfetto campo base per godersi la Toscana meridionale.

Uno degli hotel di charme a San Quirico d'Orcia, scrivici se vuoi maggiori informazioni e raccomandazioni.Uno degli hotel di charme a San Quirico d’Orcia, scrivici se vuoi maggiori informazioni e raccomandazioni.

Come arrivare.

Da Siena bisogna prendere la strada SR2 e ci vogliono circa 50 minuti (46 km), forse di più perché sicuramente ci si ferma per fare foto e godersi il paesaggio.

Da Arezzo è circa un’ora di macchina (70 km). Pienza si trova a circa 10 chilometri a est. Anche le distanze da Montepulciano o Montalcino non sono grandi.

Dove dormire.

Anche se non così turistica, San Quirico d’Orcia ha molti hotel e B&B di charme per godersi la Toscana. Per maggiori informazioni o raccomandazioni scriveteci al nostro indirizzo e-mail o consultate la pagina degli alloggi.

Maggiori informazioni sulla Vale del Orcia.