Piazza centrale di Greve In Chianti, capitale di questa zona vinicola toscana. ©María Calvo.Piazza centrale di Greve In Chianti, capitale di questa zona vinicola toscana. ©María Calvo.

La Valle del Chianti è, insieme alla vicina Val d’Orcia, una delle regioni più famose e attraenti della Toscana. Il successo e l’interesse della valle del Chianti è dovuto a diversi fattori. In primo luogo, la bellezza dei suoi paesaggi naturali, immagine classica della campagna toscana. In secondo luogo, i suoi villaggi e borghi fanno di questi paesaggi delle immagini da cartolina ideali per il nostro viaggio in Toscana. Poi c’è il vino e gli altri prodotti tipici del Chianti che, con la sua fama internazionale e le sue indiscutibili caratteristiche, completa il viaggio. Il tutto in un ambiente preservato ma con ottime strutture alberghiere di ogni tipo, di grande qualità e fascino (castelli, palazzi, B&B, agriturismi, ecc…). Infine la sua eccellente comunicazione, è molto vicino a diverse autostrade, e la vicinanza del Chianti a Firenze, Siena, San Gimignano, Montepulciano, Arezzo e la Val d’Orcia.rendono la regione molto popolare tra i visitatori.

Attraverso le pagine e le sezioni scopriremo il fascino della Valle del Chianti. Qui, vi daremo semplicemente una breve introduzione in modo che non pensiate di passare…

La natura idilliaca della Toscana.

I paesaggi del Chianti sono un compendio di quello che ci aspettiamo di vedere in Toscana. Valli divise in campi coltivati e file di cipressi che tagliano con le loro ombre i colori mutevoli del terreno. Colline che a volte si trasformano in montagne popolate da boschi e garighe. Vigneti a perdita d’occhio, villaggi e palazzi in mezzo alla campagna, la Toscana rurale e bella è solo a pochi chilometri da Firenze o Siena.

In mezzo a questi paesaggi scolpiti di boschi di querce, castagni e lecci, camminando lungo i sentieri e le strade – dove tutti si fermano a scattare foto -, troviamo i villaggi fortificati, i muri del tempo, i resti del passato, del Rinascimento, dei Romani o degli Etruschi, e poi ci accorgiamo che il sole sta tramontando e che i colori mutano di nuovo come per crogiolarsi nella loro propria bellezza. Questo è il Chianti. E senza bere una goccia dei suoi vini pregiati.

Città e paesi del Chianti.

Sotto il simbolo del Galo Nero (il gallo nero) i paesi della valle del Chianti appaiono uno dopo l’altro, dominando le colline, vegliando su una valle che si snoda attraverso paesaggi bellissimi. Venendo da Firenze la prima fermata dovrebbe essere Imprunetaall’inizio della valle, infatti ancora sulle colline che separano il Chianti dalla valle fiorentina. La vicinanza a Firenze e ad altri centri favorì lo sviluppo a Impruneta di un artigianato e di una fabbricazione di ceramiche. Il grande cotto, dove si conserva ancora l’olio dorato e verdastro, e i mattoni, lastre usate per costruire i tipici pavimenti e soffitti toscani, sono in gran parte prodotti a Impruneta.

Vista sul bellissimo villaggio di Monteriorale, tra Greve in Chianti e la Badia de. Maria Calvo.Vista sul bellissimo villaggio di Montefiorale, tra Greve in Chianti e l’Abbazia di Passignano. © Calvo.

In seguito, entriamo nelle strade della regione del Chianti. Strade panoramiche con viste spettacolari fino ad arrivare a Greve in Chianti. Il centro della valle ha un centro storico molto interessante con una piazza triangolare dove si possono trovare bar, ristoranti, hotel e negozi. Molto vicino a Greve in Chianti c’è un paesino altamente raccomandato, il paesino di Montefiorale, che è all’altezza del suo nome in quanto è un paese molto piccolo che si raggiunge attraverso una bella strada. Pieno di fiori sulla cima di una collina, circondato da boschi e panorami senza alcuna costruzione umana oltre la bella Montefiorale.

Svoltando verso Montefiorale e seguendo una strada accidentata che a volte si trasforma in una pista, si arriva alla Abbazia di Passignanodimenticato in mezzo ai boschi ma con diversi ristoranti e B&B nei dintorni.

A sud di Greve in Chianti altri villaggi continuano i meravigliosi paesaggi della valle: Panzano in Chianti, Radda in Chianti o Castellina in Chiantiun bellissimo villaggio arroccato su una collina che domina tutta la regione. Il suo centro storico ha una tipica piazza centrale e le torri del suo castello. Castellina ha anche un grande tumulo etrusco nella parte più alta del paese.

Radda in Chianti circondata da una muraglia, ha il Palazzo Podestà e i castelli medievali di Fonterutoli e San Leonino, oltre a un bel centro storico.

Vino e molto di più.

Il vino viene prodotto fin dal XIII secolo e oggi è uno dei vini più rinomati in Italia. Esistono diverse varietà, anche se la più apprezzata è la Chianti ClassicoProvateli per essere in grado di decidere da soli.

Il vino è ovunque nel Chianti, sia in campagna che nei negozi nelle piazze dei paesi. Ma il vino non è l’unico prodotto gastronomico della zona. La gastronomia del Chianti si basa su prodotti mediterranei, con prodotti derivati dall’olivo, cereali, carni e salumi e formaggi. Pecorini, ottimi olii vergini d’oliva, salumi, prosciutto, miele e dolci sono i prodotti principali, tutti altamente raccomandati.

Molto vicino al Chianti.

Oltre alla regione vinicola di Montepulciano e alla valle dell’Orcia, Siena, Arezzo e Firenze sono vicine al Chianti. A est si trova Volterra e i suoi resti etruschi e romani. La vicinanza delle grandi città monumentali di Siena e Firenze rende la zona del Chianti ideale per coloro che desiderano fare di uno di questi paesi un campo base per un soggiorno in Toscana.

Il Chianti si apre al visitatore molto facilmente, ha solo bisogno dell’interesse di chi si avvicina a questa meravigliosa zona della Toscana. La cordialità e l’accoglienza italiana saranno l’attrazione principale della valle del Chianti, la chiave per godere di un viaggio unico con calma e piacere.

Per maggiori informazioni su escursioni e visite guidate, così come per degustazioni di prodotti locali o alloggi in B&B, castelli e hotel di charme visitate la nostra sezione alloggi o scriveteci a: [email protected]